top of page

Attrazioni di Jedburgh

Scozia

Jedburgh
Attrazioni dei confini scozzesi 

Jedburgh è una delle quattro città abbaziali degli Scottish Borders. Jedburgh è stata occupata dagli inglesi e dai francesi ed è stata attaccata molte volte nel corso dei secoli a causa della sua posizione vicino all'Inghilterra. È qui che Maria Regina di Scozia ha vissuto per qualche tempo in a  casa torre che oggi è un museo dedicato alla sua vita e alla sua morte. 

Jedburgh Mercat Cross

L'originale antico  La croce del mercato di Jedburgh è stata sostituita dall'attuale croce. I resti dell'originale  la croce fa parte dell'unicorno di pietra  che può essere visto nel museo Mary Queen of Scots House.

Jedburgh's Mercat Cross Scotland

Maria Regina di Scozia

Casa e Museo

Maria Regina di Scozia visse qui per un periodo di guarigione da una malattia nel 1566. La casa torre è stata conservata com'era nel XVI secolo. La casa custodisce molti importanti documenti e oggetti di Maria. Questa Casa è piena della vita di Maria e della sua scomparsa. Un museo sulla vita di una grande regina e una tragica fine per mano di un membro della famiglia.

mary queen of scots house jedburgh
Mary Queen of Scots House inside
Mary Queen of Scot's Death Mask Jedburgh
Mary Queen of Scots House Interior Jedbu
Mary Queen of Scots arrest warrant.JPG

L'ultima lettera di Mary

L'ultima lettera di Maria Regina di Scozia

L'ultima lettera di Mary è una delle più toccanti mai scritte. Spiega al re di Francia, fratello del suo amato primo marito, che il suo cattolicesimo non le avrebbe permesso di accettare la sospensione dell'esecuzione offerta da Elisabetta se avesse accettato di rinunciare alla sua fede.

mary queen of scots last letter

L'ultima lettera di Mary

L'ultima lettera di Maria Regina di Scozia

L'ultima lettera di Mary è una delle più toccanti mai scritte. Spiega al re di Francia, fratello del suo amato primo marito, che il suo cattolicesimo non le avrebbe permesso di accettare la sospensione dell'esecuzione offerta da Elisabetta se avesse accettato di rinunciare alla sua fede.

Traduzione dell'ultima lettera di Mary dal francese

 

Regina di Scozia

 

8 febbraio 1587

Fratello reale, avendo per volontà di Dio, credo per i miei peccati, mi sono affidato al potere della regina mia cugina, per mano della quale ho sofferto molto per quasi vent'anni.  Sono stato infine condannato a morte da lei e dai suoi Stati, ho chiesto le carte, che mi hanno tolto, perché facessi testamento, ma non ho potuto recuperare nulla di utile a me, né tantomeno ottenere lascia o di fare liberamente la mia volontà o di far trasportare il mio corpo dopo la mia morte, come vorrei, nel tuo regno dove ho avuto l'onore di essere regina, tua sorella ed ex alleata.

  Stasera, dopo cena, mi è stata comunicata la mia sentenza: alle otto del mattino sarò giustiziato come un criminale.  Non ho avuto il tempo di darvi un resoconto completo di tutto quello che è successo, ma se ascolterete il mio medico e gli altri miei sfortunati servitori, imparerete la verità e come, grazie a Dio, disprezzo la morte e faccio voto che Lo incontro innocente di qualsiasi crimine, anche se fossi il loro soggetto. La fede cattolica e l'affermazione del mio Dio dato diritto alla corona inglese sono le due questioni su cui sono condannato e tuttavia non mi è permesso dire che è per la mia religione cattolica che muoio, ma per paura di interferenze con la loro .  La prova di ciò è che hanno portato via il mio cappellano e, sebbene sia nel castello, non ho potuto ottenere il permesso per lui di venire a confessarmi e darmi l'Ultimo Sacramento, mentre sono stati molto insistenti che ricevo la consolazione e l'istruzione del loro ministro, portato qui per questo scopo.  Il portatore di questa lettera ei suoi compagni, per la maggior parte tuoi sudditi, testimonieranno la mia condotta alla mia ora.  Mi resta da supplicare Vostra Maestà Cristianissima, mio cognato ed ex alleato, che ha sempre manifestato il vostro amore per me, di darmi ora prova della vostra bontà su tutti questi punti: in primo luogo con la carità, nel pagare i miei infelici servi il salario loro dovuto – questo è un peso sulla mia coscienza che solo tu puoi alleviare: inoltre, facendo pregare a Dio per una regina che ha portato il titolo di cristianissima, e che muore cattolica, spogliata di tutti i suoi beni.  Quanto a mio figlio, ve lo raccomando per quanto merita, perché non posso rispondere per lui.  Mi sono preso la libertà di inviarti due pietre preziose, talismani contro le malattie, confidando che godrai di buona salute e di una vita lunga e felice.  Accettateli dalla vostra amorosa cognata, la quale, morendo, testimonia del suo affetto per voi.  Di nuovo vi raccomando i miei servi.  Dà istruzioni, se ti piace, che per amore della mia anima una parte di ciò che mi devi sia pagato, e che per amore di Gesù Cristo, al quale pregherò per te domani mentre morirò.  Mi resta abbastanza da fondare una messa commemorativa e dare la consueta elemosina.

 

  Sei la sorella più amorevole e più vera,

 

Maria R  
 

Al Cristianissimo Re e fratello ed ex alleato.

Abbazia di Jedburgh

  L'abbazia di Jedburgh fu fondata nel 1138 da David I come priorato agostiniano.  Una chiesa o un monastero è stato in questo sito dal IX secolo. Questa abbazia fu il luogo dell'incoronazione di Malcolm IV, re di Scozia dal 1153 fino alla sua morte nel 1165. L'altro momento storico fu il matrimonio di Alessandro III, re di Scozia dal 1249 fino alla sua morte nel 1286,

quando cadde da cavallo.

Jedburgh Abbey Scotland
Jedburgh Abbey Scottish Borders

Sir David Brewster 

Uno dei figli di Jedburgh, David Brewster sarebbe diventato uno degli inventori più importanti di tutti i tempi e il rettore dell'Università di Edimburgo. DAVID BREWSTER KR Nato a Jedburgh nel 1781 e morto a Edimburgo nel 1868. David Brewster è stato uno dei più importanti inventori del nostro tempo inventando il caleidoscopio, lo stereoscopio lenticolare, la fotocamera binoculare, l'obiettivo polizonale, l'illuminatore del faro, il polarimetro. È stato anche determinante nello sviluppo di fibre ottiche e laser.

Sir David Brewster Statue Edinburgh

Castello e prigione del museo di Jedburgh

Il primo castello in questo sito fu costruito intorno al 1140 dal re David I. Quando David I morì, suo nipote di 12 anni Malcolm divenne il re Malcolm IV. Malcolm IV morì nel castello di Jedburgh nel 1165 all'età di 23 anni. Il castello di Jedburgh fu demolito nel 1409 dagli scozzesi per impedire agli inglesi di utilizzare il castello come fortezza contro gli scozzesi. Era il 1823 prima che l'attuale struttura fosse costruita. La prigione fu costruita sotto forma di castello ma era una prigione per debitori per uomini, donne e bambini e chiusa nel 1868. La prigione è ora utilizzata come museo vivente. Ossessionato dal fantasma dei prigionieri giustiziati, molte cose strane sono state ascoltate e vissute.

Jedburgh Castle and Jail Scottish Border

Jedburgh Rock of Ages

Si pensa che questa roccia che si trova nei giardini di Maria, regina di Scozia, casa museo a Jedburgh, abbia più di 1400 anni e sono visibili incisioni risalenti all'VIII secolo circa.  La roccia era la base di un'antica croce che si trovava a Bongate Jedburgh. Potrebbe essere stato utilizzato anche per altri scopi.

Jedburgh Cross Base_
bottom of page